DC New Logic III

DC New Logic III

Design a prova di Futuro

 

Un centro di distribuzione futuristico, con forme arrotondate in acciaio, vetro e alluminio, è stato recentemente costruito proprio accanto all'autostrada a Tilburg (NL). Lo sviluppatore Dokvast ha incaricato Habeon Architecten di progettare l'edificio ad elevata sotsenibilità per l'azienda Rhenus Logistics. Il nuovo centro logistico si distingue grazie all'insolita forma dai soliti magazzini squadrati che inquinano l'orizzonte lungo le autostrade e le aree industriali.

Gli aspetti più importanti che contraddistinguono l'edificio DC New Logic III di Rhenus Logistics sono la vastità dell'area su cui è edificato, le forme arrotondate e la grande quantità di vetro con cui è stato realizzato. L'architetto Hung Tran dello studio Habeon Architecten è il diretto responsabile del design fantasioso e futuristico di NewLogic III ed è stato ispirato dalla posizione dell'autostrada.

Questo centro logistico è estremamente sostenibile nel senso più ampio del termine, assicura Tran: “Non solo nell'utilizzo di materiali ed energia, ma anche perché offre un ambiente di lavoro piacevole e può essere suddiviso in modo flessibile. E questo è necessario perché gli sviluppi nel settore logistico si stanno evolvendo rapidamente, e se vogliamo che questi edifici possano durare per un lungo periodo, dobbiamo progettarli in modo intelligente. Il cliente ci ha esplicitamente richiesto un centro logistico a prova di futuro”.

Il Tubo 

La facciata sud corre per ben290 metri lungo l'adiacente autostrada e ha la forma di un volume ellittico da cui viene ritagliata una forma sferica, creando forme dinamiche uniche per un edificio logistico. Evoca associazioni con edifici curvi già esistenticome il centro commerciale The Wall (studio VVKH) e il Cockpit, uno showroom automobilistico che fanno parte del progetto Acoustic Barrier accanto all'autostrada (Kas Oosterhuis / ONL).

“Il committente voleva una struttura capace di attirare l'attenzione e rendere giustizia al dinamismo dell'area. Abbiamo quindi optato per una forma organica e dinamica: un'ellisse inclinata ed estrusa” racconta l'architetto di progetto Hung Tran. “Un'ampia apertura sferica dall'ellisse fa spazio alle 38 baie di caricamento. Allo stesso tempo, abbiamo creato una grande tettoia che funge da riparo dal sole. A livello del tetto, abbiamo fatto un secondo ritaglio dal tubo per fare spazio ai pannelli solari, che forniscono energia all'edificio”.

Dietro al mega tubo c'è un normalissimo magazzino rettangolare. Una parete divisoria tra il reparto spedizioni e l'area di stoccaggio impedisce che il calore o il freddo influiscano sulle merci immagazzinate. Le dimensioni complessive dell'edificio sono 158 x 290 x 18 metri.

 

Facciate continue

L'edificio ha grandi facciate continue per far entrare più luce naturale possibile, rendendo gli ambienti di lavoro luminosi piacevoli. Il grande baldacchino creato dal ritaglio nel tubo sul lungo lato sud lungo funge da tenda da sole per l'ufficio e per il piano mezzanino dietro di esso. Questi piani dell'edificio sono destinati alla VAL (Value Added Logistics), dove i prodotti sono etichettati, prezzati, imballati insieme ai libretti informativi e di istruzioni.

Anche le due pareti ellittiche sono costituite interamente da facciata continua. L'azienda Portalume Systemen, specializzata nella tecnologia delle facciate in alluminio, ha prodotto, fornito ed installato circa 3.700 metri quadrati di facciate continue in alluminio con profili Reynaers CW 50. Circa il 95% delle facciate continue sono realizzate a macchina, solo le parti rotonde sono fatte a mano. L'architetto Tran, a proposito di questa scelta, spiega: "I telai in alluminio si adattano perfettamente ad un centro di distribuzione perché non richiedono manutenzione. Inoltre, con questi profili in alluminio è possibile creare dettagli così sottili che è possibile ridurre al minimo il materiale visibile e massimizzare la superficie vetrata".

La facciata è inoltre rivestita con un sistema di copertura a giunti Kalzip, che consente di creare bellissime curve. “La direzione e l'effetto ombra delle cuciture verticali rinforzano la curvatura dell'edificio. In combinazione con la forma, il colore anodizzato leggero del materiale evoca l'immagine di un oggetto futuristico che è atterrato lì lungo l'autostrada".

Interni dinamici

Il tubo ha anche un interno dinamico, con forme arrotondate anche nelle pareti, nei mobili e negli apparecchi di illuminazione. All'ingresso si trova una spettacolare scala a chiocciola in acciaio alta ben 9 metri, progettata da Habeon in collaborazione con la designer di interni Maria Tellez. La scala è rifinita con una soluzione mista di stucco color antracite ed è equipaggiata con corrimani spessi 90 millimetri con maniglie integrate e illuminazione a LED.

Nell'area che ospita gli uffici, l'interno dell'ellisse è rifinito con doghe di legno Derako installate per mezzo di un sistema di supporto invisibile. Posizionando queste doghe orizzontalmente l'una sopra l'altra, la forma curva scorre uniformemente dai pavimenti ai soffitti. Completa l'arredamento una panca in legno a forma semicircolare appoggiata al muro arrotondato.

Il banco della reception e le lampade a sospensione minimaliste sono anch'essi di forma ellittica e completano il sofisticato design degli interni.

Certificato Breeam "Eccellente"

Il centro di distribuzione è stato realizzato con materiali sostenibili, luci a LED dimmerabili, tripli vetri in facciata, un cappotto supplementare dei tetti e l'uso di pompe di calore. L'edificio ha ottenuto la certificazione Breeam "Outstanding"con un punteggio del 98,48%. Alla fine del 2018 il tetto è stato completamente attrezzato con pannelli solari, per cui la produzione di energia è addirittura maggiore del suo stesso consumo.

Questo è un risultato che assicura che l'edificio sia veramente stato progettato a prova di futuro.

Serramentista: 
Architetto: 
Località: 
Tilburg, Olanda
Fotografo: 
Hennie Raaymakers
Sistemi Reynaers utilizzati: