Deventer Library

Deventer Library

La nuova biblioteca di Deventer, nei Paesi Bassi, è un edificio contemporaneo nel design e nell'uso dei materiali, capace di adattarsi perfettamente al contesto storico e urbano in cui è collocato - fattore non affatto scontato per un edificio di queste dimensioni.

Con le sue grandi vetrate, la nuova biblioteca estende un accogliente invito a tutta la città.

Sin dalla sua apertura nel 2018, la nuova biblioteca è molto frequentata dai residenti di Deventer di tutte le età. Tutti i 500 posti disponibili sono occupati quasi quotidianamente, e questa era esattamente l'intenzione progettuale. Janneke Bierman di BiermanHenket Architects racconta: "Questo edificio deve saper attrarre grandi e piccini; deve essere un luogo accessibile affinché le persone possano incontrarsi, studiare e dedicarsi alle attività letterarie. Ecco perché abbiamo progettato un edificio a pianta aperta in ogni direzione, con un’accogliente caffetteria al piano terra. Non abbiamo deliberatamente messo la scala proprio dietro l'ingresso, in modo che le persone trascorressero un po 'più di tempo al piano terra. La scala che conduce ai due ulteriori piani superiori è situata lungo la facciata, ed è realizzata interamente in legno di quercia."

“Questo edificio deve saper attrarre grandi e piccini; deve essere un luogo accessibile affinché le persone possano incontrarsi, studiare e dedicarsi alle attività letterarie.”Janneke Bierman - BiermanHenket architects

La biblioteca ed il contesto storico

Con l'altezza, l'articolazione e la scelta dei materiali, l'architetto è riuscito a creare un edificio che si adatta molto bene al centro storico della città. “La nuova libreria sostituisce una vecchia banca costruita negli anni '60, definita da una sottile griglia di colonne in cemento che non poteva essere riproposta come nuova biblioteca, perché questa doveva avere un progetto a pianta aperta. Gli scantinati sono stati mantenuti, e le colonne del nuovo edificio sono state posizionate in parte sulle colonne degli scantinati esistenti e in parte su nuove colonne. Il nuovo volume è alto 15,5 metri e più o meno segue i contorni della vecchia costruzione, tranne sul lato est, dove si estende un po' oltre il suo predecessore. Inoltre, siamo riusciti a mantenere intatti gli alti platani presenti nella via Stromarkt."

L’edificio accanto alla biblioteca risale al XII secolo: si tratta della più antica casa in pietra sopravvissuta nei Paesi Bassi; questa abitazione-monumento è stata parzialmente incorporata nella biblioteca ed ospita ora una zona relax, uno spazio espositivo e uno spazio per uffici.

Vetro e ceramica

Le pareti laterali della biblioteca sono costituite in gran parte da facciate continue in acciaio. Il vetro è incastonato nei sottili profili in alluminio Reynaers, montati sulla struttura in acciaio direttamente dietro il muro. Le altre parti della facciata sono state rivestite con pannelli di ceramica. “Abbiamo progettato questi pannelli appositamente per questo edificio in sei versioni. Abbiamo scelto il colore ocra perché è molto comune negli edifici di Deventer. Gli elementi hanno linee verticali, con creste lisce e scanalature che si alternano a due diverse strutture a pettine."

Finestre in alluminio dalle linee pulite e svariate dimensioni sono incastonate nelle pareti con pannelli in ceramica. Particolarmente accattivanti sono le grandi finestre diagonali su due angoli dell'edificio, mentre nella parete d'ingresso sono state create aperture strette su due piani. I telai in acciaio che si estendono dal pavimento fino al soffitto hanno reso possibile realizzare l'ampia vetrata sopra l'ingresso.

Ambienti spaziosi e luminosi

Il piano terra è a pianta aperta, per consentire un layout flessibile: è uno spazio di incontro continuo, utilizzato anche per seminari, dibattiti e conferenze. La parete sud del giardino è realizzata in gran parte in vetro ed è affiancata da uno spazio aperto, che conduce a sua volta al corridoio vetrato che funge da elemento di connessione tra il nuovo ed il vecchio edificio.

L'ampia scala e lo spazio aperto sul lato nord forniscono una linea di vista fino al secondo piano. Anche qui ci sono open sapce e lucernari che inondano gli ambienti di luce naturale.

Spazi aperti, scale e finestre creano viste di collegamento attraverso la biblioteca e verso l'esterno. Al secondo piano, ampie vetrate ed una grande finestra ad angolo offrono vedute panoramiche del centro storico della città.

Spazio polifunzionale

Oltre alle normali funzioni di biblioteca, il nuovo edificio è attrezzato per tutta una serie di attività extra. Ad esempio, nel seminterrato si trovano un piccolo cinema ed un auditorium con 80 posti a sedere. Inoltre, ci sono archivi di libri ed un parcheggio per le biciclette del personale. “Per creare una piacevole altezza nell'auditorium del seminterrato, il pavimento è stato sollevato di 1 metro. In ogni caso stavamo già affrontando differenze di altezza in questo spazio: dall'ingresso il livello del pavimento sale gradualmente verso l'edificio storico di 1 metro", spiega l’arch. Bierman.

L’edificio comprende una zona tranquilla, con sale lettura e consultazione, sale relax e aule studio, tavoli da pranzo, poltrone, tavoli alti e bassi, nicchie per sedersi e sdraiarsi, sgabelli, scale, davanzali, lunghi tavoli negli spazi aperti, panchine e tavoli da gioco, un giardino ed una terrazza panoramica sul tetto. E, naturalmente, ci sono file e file di librerie con libri, film e musica. Le biblioteche moderne sono strutture trasparenti, capaci di offrire anche piacevoli viste sull’esterno. Gli spazi degli uffici sono concentrati nella parte sud-ovest del primo piano del nuovo edificio e al primo e al secondo piano del vecchio edificio.

All'ultimo piano, è stato creato uno Smart Lab con un focus sulla creazione di cose, completo di stampanti 3D. Adiacente al laboratorio, la terrazza sul tetto offre una vista spettacolare sul centro storico della città.

Serramentista: 
Località: 
Deventer, Olanda
Fotografo: 
Jan Willem Schouten
Sistemi Reynaers utilizzati: