A3 Advanced Architecture Apartments

A3 Advanced Architecture Apartments

La forma risponde alla funzione

A3 è il risultato di una ampia collaborazione tra diversi team di professionisti: architetti, progettisti, ingegneri e produttori; anche il ruolo del cliente è stato centrale: fin dall’inizio, ha avuto una visione chiara riguardo alla realizzazione dell'edificio, con spazi puliti, dalle corrette proporzioni e stanze spaziose e luminose. "Il design di A3 segue rigorosamente la funzione: questo deve essere l’approccio progettuale per la progettazione di nuovi edifici residenziali. La funzione è pienamente conforme al programma di investimento", spiegano gli architetti.

A3 – Volumi iconici

L’unione tra l’architettura circostante e la vista sulle montagne - due forti componenti del contesto urbano - si traduce nella forma dinamica e moderna dell’edificio, senza però danneggiarne la funzione. A3 è organizzato in cinque volumi distinti, delineati da forme morbide ed eleganti e posizionati l’uno accanto all’altro per creare la forma complessiva dell’edificio. STARH Architects spiega la correlazione dei cinque volumi dell’edificio con cinque cime montuose o la sagoma di una famiglia con tre bambini. Il concetto di fondo è quello di stimolare gli spettatori a definire la propria esperienza dell'edificio; in altre parole, ogni individuo può essere ispirato dall'architettura e diventare l'autore di una nuova forma.

In totale, l'edificio si sviluppa su 17 piani ed è suddiviso per lungo in cinque blocchi distinti, ognuno con il proprio ingresso che consente una circolazione verticale indipendente all’interno di ciascun volume. I primi due blocchi (A e B) ospitano due appartamenti per piano, mentre gli altri tre blocchi (V, G e D) sono divisi in tre appartamenti per piano. Il numero ridotto di appartamenti per piano è una strategia fortemente voluta dagli architetti, con l'obiettivo di offrire un elevato comfort abitativo e garantire la giusta privacy agli inquilini. In totale, il complesso A3 è formato da 158 appartamenti.

Grazie alla posizione geografica dell’edificio, ciascun appartamento gode della luce proveniente da est e da sud-est. Le grandi vetrate consentono una vista panoramica sul monte Vitosha e sulla città circostante.

Le sfide

Ogni blocco è costituito da una facciata continua lunga ben 110 metri, il che può sembrare abbastanza imponente. Al fine di attenuare questa sensazione di un impatto visivo troppo aggressivo, i bordi del complesso sono stati ammorbiditi con linee curve ed armoniose. In aggiunta, le forme curve svolgono l’importante funzione di schermo anti-rumore: si tratta quindi di una scelta funzionale strategica oltre che estetica, in quanto A3 si staglia proprio su un viale affollato.

La progettazione e la costruzione del progetto hanno richiesto meno di 3 anni, senza significative revisioni di progetto ed il budget inizialmente pianificato è stato sforato solo dell’1%, a causa dell'ambizione del cliente di voler apportare ulteriori migliorie all'interno in corso d’opera.

Estetica, funzionalità e lunga vita

Secondo Svetoslav Stanislavov di STARH Architects, l'estetica, la funzionalità e la longevità sono le tre componenti che definiscono l'architettura di A3. "Il vetro, il calcestruzzo e l'alluminio utilizzati per la realizzazione della facciata garantiscono lunga vita all’edificio ed una facile manutenzione", afferma l’architetto.

L'esecuzione dei lavori ha raggiunto il più alto livello di efficienza, proprio per garantire la lunga durata e la facile manutenzione dell'edificio. Il vetro rappresenta sicuramente un valore aggiunto, in quanto dona all’edificio un aspetto raffinato e luminoso.

Architetti e serramentista: una collaborazione di successo

La selezione dei fornitori è stata fondamentale per il successo del progetto, in particolare per quanto concerne la facciata continua e le vetrate che svolgono un ruolo davvero importante nello schema architettonico generale. "L'edificio è progettato per essere perfetto sotto ogni aspetto, quindi anche i materiali utilizzati devono essere di qualità superiore per soddisfare questo obiettivo", afferma Stanislavov. '' Per questo, la scelta è ricaduta sui sistemi in alluminio Reynaers CW 50 e CS 77, anziché su dei semplici pannelli in cemento e fibra di vetro. Ci è stata data la possibilità di visitare alcuni degli edifici realizzati con i sistemi Reynaers sopra citati e di presentarci così ai serramentisti che li avevano fabbricati. Gli elementi della facciata sono stati assemblati in officina e consegnati in condizioni impeccabili. "

Stanislavov aggiunge: "La stretta collaborazione con il serramentista durante la fase di progettazione ci ha permesso di raggiungere risultati eccezionali, che era poi il nostro obiettivo principale. Creare edifici belli, funzionali e duraturi Al di là del sostanziale e del fisico, l'aspetto più affascinante dell'edificio è che riesce ad impressionare e a stimolare l'immaginazione”.

Il sistema per facciata continua Reynaers CW 50 consente la massima illuminazione naturale degli appartamenti.

Serramentista: 
Località: 
Sofia, Bulgaria
Fotografo: 
3inSpirit LTD.
Altri partner: 
Sistemi Reynaers utilizzati: