Quion Rock Wine Estate

Quion Rock Wine Estate

Dr Yuliya Gaiduk Garth Carnell

Situata nella regione di Stellenbosch, in Sudafrica, la celebre cantina Quion Rock Wine Estate si trova vicino alla catena montuosa del Simonsberg, circondata da un paesaggio caratterizzato da suggestivi terreni rossi. Nel 2018, una ristrutturazione intrapresa dall'architetto Dr Yuliya Gaiduk ha comportato una revisione dell'attuale Manor Guest House ed una completa trasformazione della cantina esistente e del suo magazzino adiacente, ora adibito a salone dove ospitare eventi. La filosofia progettuale è stata quella di voler portare lo spettacolare paesaggio esterno all’interno dei nuovi spazi della tenuta, creando quello che può essere considerato uno dei luoghi più unici presenti nell'area di Stellenbosch.

Il designer Pierre Cronje ha poi ricreato la silhouette della catena montuosa del Simonsberg utilizzando antichi pannelli di rovere francese massiccio. Le diverse trame e colori dei pannelli in rovere francese gli hanno permesso di dare un significativo senso di profondità alla composizione, creaando un'atmosfera quasi tridimensionale all'interno dello spazio della reception.

Oltre a ciò, il bar centrale della Wine Lounge è modellato per assomigliare alle botti di vino a forma di uovo che si trovano nella cantina adiacente. I motivi del soffitto ricordano ancora una volta il tema della natura, offrendo un collegamento visivo alle foglie di vite mosse dai caldi venti estivi. La sera, la Wine Lounge diventa la dimora di Gåte, il nuovo ristorante della regione vinicola sudafricana.

Le cascate esterne e lo stagno ad opera di Clive Giliomee (ideatore e ingegnere di Water In Motion) simboleggiano i corsi d'acqua e il fiume che alimentano i vigneti. Il design ha infatti lo scopo di simboleggiare il cerchio della vita nelle terre del vino.

La cantina come riflesso del paesaggio

Il nuovo ingresso principale della cantina prende ispirazione dal paesaggio e richiama gli elementi naturali circostanti, come l’acqua, la terra, i vigneti e le montagne. Il telaio in metallo Domex arrugginito crea l'illusione che l'ingresso sia un portale attraverso cui accedere a quella che promette di essere un'esperienza misteriosa. Queste cornici sono dello stesso colore del terreno rosso delle pendici del monte Simonsberg.

Una volta all'interno della reception, i temi del paesaggio continuano con l’imponente scultura in bronzo a forma di vite realizzata dal designer Charles Haupt dello studio Bronze Age Studio di Woodstock; Il tema dell'acqua è stato ulteriormente incorporato nella scultura grazie alle goccioline riprodotte sulle foglie, dando così all'opera d'arte un grande senso di vitalità.

Reinterpretazione del magazzino

Il grande ex magazzino della tenuta è stato convertito nel salone per eventi, un arioso spazio pieno di luce in grado di accogliere fino a 200 ospiti. Per realizzare questo importante cambio di funzione, i vecchi muri in mattoni sono stati sostituiti da un imponente sistema in alluminio Reynaers, che consente di far entrare nel nuovo salone il pittoresco panorama naturale circostante.

La sala eventi è costituita da pavimenti in marmo, pareti in vetro, enormi strutture fatte di pannelli tagliati al laser, dietro i quali si nascondono le due porte che conducono alla cucina, l’impianto di aria condizionata ed il sistema audio all'avanguardia. Lo spazio è magnificamente rifinito con magnifici lampadari in ottone realizzati da Charles Haupt.

“Volevamo fortemente riuscire ad integrare la nostra natura all’interno della cantina, così abbiamo deciso di aprire le pareti esistenti per portare il paesaggio all'interno.”Dr Yuliya Gaiduk

Un perfetto connubio tra forma e funzione

In origine, la cantina e l'ex magazzino erano situati in due lunghe forme separate. Per far comunicare le due forme, il dott. Gadiuk ha introdotto una speciale struttura a pergola realizzata con travi a “I” incrociate; la struttura è coperta da pannelli tagliati al laser dal design creativo, che replicano l'ombra screziata delle foglie di vite e offrono uno spazio esterno coperto per il ristorante e il salone della cantina.

Partnership vincente 

Riuscire a portare il paesaggio negli spazi interni è sicuramente stato una delle sfide più ardue del progetto di trasformazione. Lo spettacolare sistema in alluminio che si estende dal pavimento al soffitto all'interno della sala eventi è il risultato di una collaborazione tra architetto, Reynaers Aluminium ed il serramentista JBC Aluminium Company. Tutte le parti hanno lavorato insieme instaurando un proficuo rapporto di fiducia reciproca per garantire la consegna di un prodotto di alta qualità.

Per la trasformazione del vecchio magazzino nella nuova sala eventi sono stati scelti i sistemi in alluminio Reynaers CF 77 per le porte a libro e la serie CS 68 per le fienstre, grazie alle caratteristiche comprovate di stabilità e robustezza necessarie per raggiungere le altezze richieste delle aperture. Inoltre, le grandi vetrate riflettono non solo il paesaggio, ma anche il cielo: vedere le nuvole in movimento e le foglie fruscianti attraverso le finestre dà vita all’intera struttura e ne enfatizza il legame con l'ambiente circostante.

“Grazie ai sistemi Reynaers siamo riusciti a raggiungere le altezze richieste dal progetto. Il risultato finale poteva essere raggiunto solo attarverso una forte partership... e con JBC e Reynaers è stato decisamente facile scegliere questa strada.”Stephan Swanepoel

Reynaers Aluminium products used in the Venue Hall are CF 77 folding doors and CS 68 windows. The strength and robustness of the chosen systems were needed to achieve the heights of the openings in this project, making it possible to open up the space completely. Further to that the expansive glazing reflects not only the landscape but the sky as well. Seeing the moving clouds and rustling leaves in the glazing makes the structure come to life and shows it is integrated with its surroundings.

“Ora il nuovo salone per eventi ritrae efficacemente il paesaggio come una bella "scatola a specchio", incastonata nella nuova struttura metallica che riprende la forma della facciata dell'edificio originale e riflette gli splendidi dintorni naturali.”Dr Yuliya Gaiduk

Ogni singolo componente scelto per questo progetto è stato selezionato per rappresentare la qualità, il lusso e, ultimo ma non meno importante, per celebrare lo spettacolare ambiente naturale circostante.

Serramentista: 
Architetto: 
Dr Yuliya Gaiduk Garth Carnell
Località: 
South-Africa
Fotografo: 
Sistemi Reynaers utilizzati: